Che cos’é un Interrail e come ha cambiato il mio modo di viaggiare!

7 Dicembre 2019

Scroll

Interrail pass

Che cos’é un Interrail e come ha cambiato il mio modo di viaggiare!

This page is also available in English English

Panoramica dell’Interrail

Avete mai pensato di viaggiare ed esplorare l’Europa senza ricorrere ad auto o aerei?

Un mezzo spesso sottovalutato, ma che può regalarti l’occasione di goderti lentamente il viaggio via terra, ovvero il treno!

Com’è possibile viaggiare in Europa, in modo vantaggioso senza spendere eccessivamente in costi di trasporto?

In questo ci viene in aiuto il Pass Interrail.

Il Pass Interrail è un biglietto universale di viaggio di durata variabile che ti consente di viaggiare sui treni delle principali compagnie ferroviarie d’Europa.

Io feci questa esperienza ad Agosto 2017, in piena estate, e penso fu una delle opzioni più costose di cui usufrui, poiché scelsi il Global Pass Ticket di un mese, ovvero il tempo massimo.

Adesso data la popolarità di questa esperienza, sul sito ufficiale d’Interrail.eu è possibile comprare biglietti di validità di tre mesi.

Se state per compiere diciotto anni, la Commissione Europea, annualmente apre dei bandi di selezione per ottenere il Pass di viaggio gratis grazie al programma DiscoverEU.


Cosa include il pacchetto Interrail Pass?

Sul sito ufficiale potete acquistare il Global Pass se siete interessati a viaggiare in tutta Europa, oppure One Country Pass se decidi di visitare un solo paese.

Ovviamente cambieranno le fasce di prezzo.

Questa soluzione di viaggio nacque oltre quarant’anni fa, per permettere la mobilità dei cittadini nell’Unione Europea, allo scopo di aumentare la conoscenza culturale.

All’acquisto del pass, vi arriverà un pacchetto con:

  1. Pass Interrail
  2. Una mappa con la rete ferroviaria europea
  3. Un braccialetto di stoffa di riconoscimento
  4. Un opuscolo con informazioni delle compagnie ferroviarie

Il mio crono programma di viaggio in treno

Il mio viaggio Interrail si è svolto nel tempo di ventitré giorni, però decisi di comprare il Global Pass di trenta giorni con la possibilità di viaggiare tutti i giorni.

Siccome l’ufficio era chiuso ad Agosto, avevo tre settimane di ferie, e quindi decisi di prepararmi per questa avventura, organizzando tutti nei minimi dettagli 3-4 mesi prima della partenza.

Scelsi come meta il Nord Europa, perciò partii da Torino e arrivai fino a Oslo in Norvegia, e infine scesi giù passando dall’Olanda e la Francia per far ritorno a casa.

Mappa del Pass Interrail con il mio tragitto di viaggio da Torino fino a Oslo e ritorno a casa.
Questo è il tragitto del mio Interrail fino in Norvegia

Il mio Interrail passo dopo passo

Sono partito il 5 Agosto e ritornato il 26 Agosto 2017 e queste sono state le mie tappe di viaggio nell’arco di tre settimane….


Prima Settimana di Viaggio

  • 5 Agosto: Viaggio in treno da Torino Porta Susa a Milano Centrale, per fare cambio per Tirano, in Valtellina. Da lì ho preso il Bernina Express, il “famoso trenino rosso” per attraversare la Svizzera fino a Coira nel Canton Grigioni;
  • 6 Agosto: In questa prima tappa, presi il treno notturno da Sargans, in Svizzera diretto a Budapest-Keleti, perché dovevo fare tappa a Vienna in mattinata. Qui potete trovare info su questa tratta;
  • Tra il 6-8 Agosto: Ho passato tre giorni in visita di Vienna visitando i punti d’interesse principali della città;
  • Tra l’8-11 Agosto: sono partito di prima mattina, dalla stazione centrale di Vienna alla volta della meravigliosa Praga, alla sua magnifica old town in stile boemo, visita al Castello e al Ponte Carlo;
  • Dall’11 al 14 Agosto: Mi sono diretto a Berlino, visitando Alexanderplatz, il Bundestag (il parlamento federale tedesco) e il centro città con i punti d’interesse storici;

Seconda Settimana di Viaggio Intermedio

  • Il 14 Agosto: Avendo mezza giornata di scalo, ho fatto una visita veloce ad Amburgo, e l’ho trovata veramente carina, infatti mi è dispiaciuto non potermi fermare più tempo, ma quando si adotta una “programmazione rigida“, non puoi permettere di perdere le “coincidenze” di cambio treno;
  • Dal 14 al 17 Agosto: Ho soggiornato a Copenaghen, dove ho visitato il famoso quartiere di Christiania, molto hippie, Paper Island famoso per il suo street food e l’Opera House;
  • Dal 17 al 20 Agosto: Sono stato a Stoccolma visitando il Vassel Museum, in cui è conservato un vascello gigante naufragato subito dopo la sua l’inaugurazione, a Grunoland un parco divertimento, visitato la città con una comitiva di amici conosciuti in viaggio e il Museo Nordico.
  • Il 20-21 Agosto: Visita ad Oslo partendo da Stoccolma, ma visto il costo eccessivo, ho visto velocemente i giardini reali dei sovrani di Norvegia, uno dei pochi aperti al pubblico, un giro nella via centrale. Non poteva mancare una visita al museo delle navi vichinghe ed al museo della Fram, famosa per il primo viaggio transoceanico al polo sud.

Terza Settimana di Viaggio Finale

  • Cambio tra il 21-23 Agosto: Arrivato in Norvegia, era complicato scendere giù in treno verso l’Olanda. Perciò ho optato per un viaggio in Flixbus di 7 ore di ritorno verso Copenaghen, dove ho passato tutta la giornata fino a sera per poi fare altre 9 ore di viaggio ad Amsterdam.
  • Ultima tappa dal 23-25 Agosto: Visita al Van Gogh Museum, dove ho passato circa due ore prima di entrare con “Amsterdam City Card” che ho pure perso, per poi riaverla in segreteria del museo, grazie al profondo senso civico olandese. Una gita in mini crociera nei canali della città, visita al Museo dei Tulipani, in Piazza Dam, alla School of Life, una scuola d’inteligenza emozionale e la maggior parte delle 10 cose strane viste durante il mio Interrail.
  • Ritorno alla base il 26 Agosto: La fine del viaggio è stato forse il passaggio più critico, perché ho fatto scalo da Amsterdam a Bruxelles, da Bruxelles a Parigi Gare du Nord, preso la metro verde fino a Parigi Gare du Lyon, per tornare a Torino Porta Susa, tutto ad Alta Velocità tra treni Thalys e TGV in poco meno di sedici ore.

Come potevi moltiplicare le tue corse del Pass Interrail?

In realtà esistono alcune condizioni che permettono di usufruire di un biglietto di lunga durata con poche corse di viaggio.

La Regola delle 19: Se sali su un treno dopo le 19, e raggiungi la tua destinazione dopo le 4 del mattino, la corsa vale doppio, quindi puoi usare una stessa corsa per viaggiare due giorni di seguito con un’unica obliterazione del biglietto.

Perché ti dico questo?

Questo piccolo accorgimento permetteva ad esempio di comprare un pass della validità di un mese con 7 corse, ma in realtà con questa regola disponi fino a 14 corse.

Questo significa potevi dormire in treno, risparmiando sia su ostelli o alberghi, e aumenti le tue possibilità di viaggio.

Tuttavia da quest’anno questa regola non è più valida, perciò devi salire sul treno notturno prima della mezzanotte, altrimenti se viaggi dopo tale ora, devi per forza aggiungere un altro giorno di viaggio!

Pagine: 1 2

Do you like the Article?


Prev Post
Next Post
Copied!