Come diventare HR di se stesso!

17 Dicembre 2019

Scroll

Uomo in giacca e cravatta

Come diventare HR di se stesso!

This page is also available in English English

Come diventare HR di se stesso! Usa l’Email e LinkedIn per ottenere colloqui di lavoro

Come ottenere colloquio di lavoro? diventa hr di te stesso

Come diventare HR di se stesso o Human Resource, cioè la persona incaricata in una azienda nella ricerca del personale d’assumere.

Ti voglio spiegare come puoi esserlo a tua volta usando la tecnologia, e ti spiego come per mia esperienza.


Vi siete mai ritrovati in una situazione nella quale la certezza di un lavoro improvvisamente svanisce?

Mi spiego meglio, e vi parlerò di un aneddoto di cosa mi capitò a Malta e di perchè fare un progetto di tirocinio all’estero è una esperienza a 360°!

Quando arrivai a Malta, per il progetto di mobilità europea, mi venne garantito oltre al vitto, alloggio, corso d’Inglese e, anche la possibilità di fare un’esperienza professionale in un’azienda maltese.

Verso la fine delle tre settimane del corso intensivo d’Inglese, in preparazione dell’ingresso dell’opportunità professionale, ci fu l’intoppo!


Non sappiamo dove mandarti?!

Ebbene sì, a causa di un problema sia organizzativo e di comunicazione, la società a cui dovevo essere assegnato insieme a due mie compagne di progetto, aveva deciso non fossimo più utili alle loro necessità di aziendali.

Cosa fare allora per sbloccare questo imprevisto?

Da bravo Shinobi, ricorsi alle arti del Ninjutsu Digitale per cercare una nuova opportunità per me stesso.

Avevo viaggiato quasi 1200 km, e desideravo valorizzare la mia esperienza all’estero!

Quindi utilizzai una delle arti del travestimento Ninja e mi trasformai in un HR (human resources) o capo delle risorse umane 😀

Utilizzando l’approccio inverso dell’Interaction Design, divenni un head hunter o meglio un cacciatore di teste, di selezionatori di società informatiche.

Fui agevolato dal fatto di lavorare come programmatore web, quindi per me, nonostante le difficoltà, fu relativamente facile la ricerca.

In un paio di settimane riuscii a ottenere una nuova collocazione.

Come ho fatto?


Piano d’azione del Digital Ninja nella ricerca di un lavoro

La mia nuova ricerca di lavoro si è concentrata principalmente su tre passaggi:

  • Desk Research: Ricerca su internet di potenziali società o posti di lavoro interessati alle mie competenze;
  • Email Marketing: Invio di email con una breve presentazione di chi sono, del perché scrivessi a loro, e di cosa potessi offrire;
  • Ricerca su LinkedIn: Da utilizzare come presentazione personale e professionale, e come rafforzamento dei due punti precedenti;

Fase 1 – Ricerca generica

Usare i motori di ricerca di Google per trovare offerte di lavoro e cercare contatti con aziende
Utilizzare i motori di ricerca per trovare posizioni lavorative.

La Desk Research banalmente “Ricerca a Tavolino” in questo caso, è una semplice ricerca dei posti di lavoro, a cui siete interessati a lavorare e al quale potete offrire la vostra esperienza.

Lo scopo della ricerca sui motori di ricerca, serve a procurarvi un elenco di email di potenziali datori di lavoro o delle risorse umane a cui inviare la vostra candidatura.

Con questa ricerca, potete subito capire se i posti di lavoro sono accessibili con i mezzi di trasporto e farvi un’idea di che tipo di realtà sia.


Fase 2 – Contattare tramite e-mail le realtà di lavoro

G mail o email per cercare lavoro
Utilizzare l’email per cercare contatti delle aziende

In questa fase io optai per l’email, ma potreste anche provare con un contatto diretto, presentandovi di persona nel luogo di lavoro, e tentare di parlare con il titolare.

In questo modo, potete già saltare il “colloquio conoscitivo” di prassi, richiesto prima della prova tecnica e/o pratica.

Un mio coinquilino di Malta, utilizzava spesso questo approccio, mentre tentava di cercare un lavoro stabile per trasferirsi sull’isola a fine progetto.

Per esperienza personale, vi suggerisco sempre di tentare prima con l’email, costa poco e vale tanto.

Prima di tutto perché l’email, vi permette di capire se può esserci reale interesse dalla controparte.

In secondo luogo avere un appuntamento formale programmato, permetterà di prepararvi al meglio e fare bella figura.

Questo è un esempio di formato email utilizzato durante la mia ricerca:

Good morning,

I am Riccardo Schifaudo, a student of NOME SCUOLA D’INGLESE E LUOGO.
I am involved in European’s project of Erasmus +, I am writing to you because I would like to apply for a position as a web developer. I have worked in this field for almost three years and now I am looking for a company interested in an internship program of 2 months until the ending of November 2018. I worked as a PHP full-stack developer for three years. I would like to know if you are available to accept me in your company. If you are interested you could contact me by email or LinkedIn.
In that case, I will give the contacts of my school and you will be able to talk with Mr. NOME REFERENTE TIROCINIO, the Business Development Executive for an internship’s agreement.

Thanks for the opportunity

Kind Regards

Riccardo Schifaudo.

Non avendo nemmeno un alto livello d’Inglese, mi sono ingegnato come meglio ho potuto.

Ho spedito l’email a sedici potenziali aziende, alle fine mi risposero in 4:

La prima mi chiedeva se fossi interessato a lavorare a partiva IVA.

La seconda mi disse di cercare figure con più esperienza.

La terza compagnia, ho scoperto essere il fornitore del software gestionale della scuola d’Inglese appena conclusa, l’HR doveva chiedere al suo capo, ma alla fine mi disse di non aver necessità di altro personale.

La quarta finalmente mi rispose di essere interessata al mio profilo da UX Designer e Web Developer, quindi aver studiato all’ITS premiò.


Fase 3 – Utilizzare Linkedin

Ottenere colloqui di lavoro con LinkedIn
Usare LinkedIn non solo per offerte di lavoro ma per cercare i selezionatori di personale

Benedetto Reid Hoffman per aver inventato LinkedIn.

Questo è veramente uno strumento versatile e potente, può darvi sorprese inaspettate, infatti il mio primo lavoro l’ottenni grazie a queste social network del lavoro.

Senza di esso, i due metodi citati in precedenza sarebbero molti deboli, ma se combinati insieme avranno una potenza esplosiva!


Perché utilizzare LinkedIn e come può semplificarti la vita nella ricerca di lavoro?

Questo portale, permette di creare un profilo veramente professionale, se sarete in grado sfruttarlo al meglio.

Potete cercare direttamente i selezionatori o il profilo azienda, del posto in cui vi interessa lavorare, e inoltre capire come funziona la società.

Capire chi sono i dipendenti e da quanto tempo ci lavorano, e di cosa si occupano.

Inoltre avete la possibilità grazie alle risposte delle email ricevute, utilizzando il secondo metodo di ricerca, di richiedere il collegamento di contatto da parte di chi vi ha risposto.

Questo perché?

Non sempre gli HR sono reperibili a tutti i profili, quindi per aggirare il blocco di LinkedIn è richiesta la conoscenza reale di un contatto.

Grazie all’Email Marketing, potete sbloccare il controllo di questo social, impiegando l’indirizzo di posta elettronica ottenuto in risposta dall’invio del destinatario.


Considerazioni finali

In realtà utilizzai questo metodo in altre occasioni, sia quando stavo a scuola da studente, ma anche quando dovetti iniziare per la prima volta, la ricerca di un lavoro.

Alle volte l’imprevisto è inevitabile, quindi bisogna provare ad agire e cercare di essere artefici del proprio destino.

Non date niente per scontato, esistono altri canali di ricerca di lavoro, ma questo metodo personale in genere mi ha aiutato, e spero possa esservi d’ispirazione.

Adesso disponete di nuovi strumenti da “Ninja Digitale” per districarvi anche nel mondo professionale.

Ricordatevi però che il lavoro non sempre va cercato, ma va attirato oppure creato, come sto cercando di fare con pazienza e costanza in questo progetto.

Vi auguro buona fortuna per la vostra ricerca professionale e buon allenamento.

Do you like the Article?


Prev Post
Next Post
Copied!